Comune di Prato

Governo della città


Attività consiliare e regolamenti

Funzioni del Consiglio

Competenze

I poteri d’indirizzo del consiglio si manifestano mediante l’adozione di atti che dettano norme cui si devono attenere gli altri organi nell’adottare loro atti competenza: il Consiglio ha il compito di adottare gli atti con contenuto normativo (ad esempio i regolamenti). Il consiglio esercita attività di controllo sul Sindaco e la Giunta. L'attività di controllo si esercita da parte dei consiglieri comunali con la presentazione al Sindaco o alla Giunta di interrogazioni, interpellanze, mozioni e ordini del giorno.

Le principali competenze riguardano: lo statuto dell'ente, il bilancio, il conto consuntivo, il piano urbanistico comunale, il piano delle opere pubbliche e le convenzioni tra gli enti locali.

Atti fondamentali di competenza del Consiglio comunale:

  • statuti dell'ente e delle aziende speciali, regolamenti, criteri generali in materia di ordinamento degli uffici e dei servizi;
  • programmi, relazioni previsionali e programmatiche, piani finanziari, programmi triennali e elenco annuale dei lavori pubblici, bilanci annuali e pluriennali e relative variazioni, rendiconto, piani territoriali ed urbanistici, programmi annuali e pluriennali per la loro attuazione, eventuali deroghe ad essi, pareri da rendere per dette materie;
  • convenzioni tra i comuni e quelle tra i comuni e provincia, costituzione e modificazione di forme associative;
  • istituzione, compiti e norme sul funzionamento degli organismi di decentramento e di partecipazione;
  • organizzazione dei pubblici servizi, costituzione di istituzioni e aziende speciali, concessione dei pubblici servizi, partecipazione dell'ente locale a società di capitali, affidamento di attività o servizi mediante convenzione;
  • istituzione e ordinamento dei tributi, con esclusione della determinazione delle relative aliquote;
  • disciplina generale delle tariffe per la fruizione dei beni e dei servizi;
  • indirizzi da osservare da parte delle aziende pubbliche e degli enti dipendenti, sovvenzionati o sottoposti a vigilanza;contrazione dei mutui non previsti espressamente in atti fondamentali del consiglio comunale ed emissione dei prestiti obbligazionari;
  • spese che impegnino i bilanci per gli esercizi successivi, escluse quelle relative alle locazioni di immobili ed alla somministrazione e fornitura di beni e servizi a carattere continuativo;
  • acquisti e alienazioni immobiliari, relative permute, appalti e concessioni che non siano previsti espressamente in atti fondamentali del consiglio o che non ne costituiscano mera esecuzione e che, comunque, non rientrino nella ordinaria amministrazione di funzioni e servizi di competenza della Giunta, del segretario o di altri funzionari;
  • definizione degli indirizzi per la nomina e la designazione dei rappresentanti del comune presso enti, aziende ed istituzioni, nonché nomina dei rappresentanti del consiglio presso enti, aziende ed istituzioni ad esso espressamente riservata dalla legge.
  • definizione, adeguamento e verifica periodica dell'attuazione delle linee programmatiche da parte del Sindaco e dei singoli assessori.

Sedute

Il Consiglio si riunisce in sedute pubbliche. Nel caso in cui gli argomenti trattati potrebbero danneggiare la riservatezza delle persone, la seduta si svolge senza pubblico e il voto dei consiglieri resta segreto.

Funzioni del Presidente del Consiglio Comunale

Il Presidente rappresenta l'intero Consiglio Comunale, ne tutela la dignità del ruolo ed assicura il corretto funzionamento dell’assemblea consiliare. Per garantire il corretto funzionamento dell’assemblea consiliare:

  • ha facoltà di prendere la parola in ogni momento e può sospendere o togliere la seduta facendo redigere motivato processo verbale;
  • modera la discussione degli argomenti e dispone che i lavori si svolgano osservando il presente regolamento;
  • concede la facoltà di parlare e stabilisce il termine della discussione, assicurando e garantendo il rispetto dei tempi previsti ed assegnati per ciascun intervento;
  • pone e precisa i termini delle proposte per le quali si discute e si vota;
  • determina l'ordine delle votazioni, ne controlla e proclama il risultato;
  • mantiene l'ordine nella sala consiliare, disponendo del personale di Polizia Municipale assegnato;
  • programma periodicamente il calendario dell'attività consiliare, in accordo con il Sindaco e i Presidenti di Gruppo Consiliare;
  • distribuisce alle varie Commissioni le proposte di deliberazione da sottoporre al Consiglio, in base alle competenze di ciascuna.

Funzioni dei Vice Presidenti del Consiglio Comunale

I due Vice Presidenti svolgono le funzioni vicarie del Presidente in ogni caso di sua assenza o impedimento. Hanno anche le funzioni attribuite all’Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale.

Funzioni di ogni Consigliere Comunale

I Consiglieri hanno diritto d'iniziativa su ogni argomento di competenza del Consiglio Comunale; possono ottenere dagli uffici del Comune, dalle sue aziende, istituzioni ed enti dipendenti, tutte le informazioni in loro possesso, utili all'espletamento del mandato elettivo. 

Il Consigliere comunale è responsabile, personalmente, secondo la normativa vigente, dei voti espressi in favore o contro i provvedimenti deliberati dal Consiglio.

Vedi anche ...


Ultimo aggiornamento dei contenuti: martedì 07 luglio 2015
- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato - Governo è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it